"Meticolosamente addestrato,
l'uomo può diventare il miglior amico
del cane."
                                                              (C. Ford)




L'Associazione L'Altra Parte del Guinzaglio ODV (Organizzazione di Volontariato) nasce per dare voce a chi ha subito aggressioni provocate da cani e a tutti coloro che temono per la propria incolumità mentre svolgono una semplice azione come quella di passeggiare in luoghi pubblici con il proprio animale d'affezione.

Le aggressioni provocate da cani ai danni di altri animali e/o persone sono un fenomeno in vertiginosa ascesa 
su tutto il territorio nazionale: una situazione meritevole di approfondimenti e studi, ma scarsamente considerata dalle Istituzioni e dall'opinione pubblica.

L'Altra Parte del Guinzaglio ODV si propone di  arginare tale fenomeno attraverso un dialogo costruttivo con Enti, Istituzioni e Associazioni di categoria al fine di trovare un equilibrio tra la tutela dell'incolumità pubblica
e la tutela del benessere di tutti gli animali d'affezione tramite una diffusione capillare di educazione civica e di educazione cinofilapene più severe non servono a nulla se non si interviene sulla cultura delle persone.

Hai paura quando passeggi con il tuo cane al guinzaglio?
Riscontri disagi o pericoli, temi per la sicurezza tua o del tuo animale d'affezione oppure sei stato vittima di un'aggressione da parte di cani?

Raccontaci la tua esperienza all'indirizzo:
testimonianze@laltrapartedelguinzaglio.it

In Italia si registrano 70mila casi di aggressione da parte di cani l'anno (rapporto Codacons del 2017) e la causa principale risiede nella CUSTODIA IRRESPONSABILE E NON CONSAPEVOLE da parte dei proprietari dei cani aggressori.  

Nel 2022, L'Altra Parte del Guinzaglio ODV ha condotto un’indagine su una popolazione eterogenea distribuita su tutto il territorio nazionale da cui è emerso che 9 persone su 10 incontrano cani non custoditi durante la loro passeggiata.
Dai dati raccolti emergono delle criticità dovute alla
scarsa osservanza delle normative vigenti da parte dei proprietari di cani.

"Passeggiare con il proprio cane deve essere un piacere e non un percorso ad ostacoli per schivare i cani non custoditi."